lunedì 18 gennaio 2016

Revisione impianto elettrico



Un po di capricci dall'interruttore dei fari mi hanno costretto alla parziale revisione dell'impianto elettrico.
Il vecchio interruttore fari del mio T2  funzionava da 44 anni, la parte con il reostato quella per l'intensità luce cruscotto, si é rotta spegnando tutta l'illuminazione del cruscotto.   
Recuperato l'interruttore nuovo presso un ricambista, ho iniziato a smontare il cruscotto e  subito mi è saltato all'occhio che parte dei fili era cotta e squagliata così da scoprire l'anima di rame, qualcosa non quadrava.
Ormai dopo anni ho capito che quando si rompe qualcosa sai come inizi e non sai mai se finisci poco dopo o giorni dopo, io finisco sempre dopo giorni! Visto che mi ci arrovello la testa.
Ho iniziato così la revisione dei fili che andavano dall'interruttore alla scatola fusibili, e piano piano ho scoperto che la parte del impianto che portava la corrente alle luci di posizione non esisteva più, su www.thesamba.com ho trovato uno schema del impianto del T2 del 1972 ma mancavano le luci di posizione così ho sfogliato il manuale Heynes e li ho trovato quello corretto per Furgo! Così con tanta pazienza, faston, cavi elettrici, guaina termostringente e connettori nuovi per i fari ho ribatutto cavo per cavo. 
Alla fine ho fatto un bel lavoretto non ho potuto mantenere la stessa colorazione ma ho trovato uno stratagemma i cavi bicolore li ho rifatti con un pennarello a vernice indelebile.
Tra l'altro il mio amico Maurizio mi sta revisionando il vecchio interruttore....
 Stay Tuned Lucianone. 




 



   

giovedì 26 novembre 2015

Un pò di manutenzione 3.1

Come sempre le nostre amate macchine fanno ogni tanto fanno un pò di capricci, anche se mi sembra normale, con macchine così vecchiette. Furgo é un VW Bus del 1972 e 44 anni se li porta abbastanza bene ma i suoi capricci li fa sempre! Questa volta l'hanno fatti le pinze dei freni anteriori bloccandosi, ma a pensarci bene di tante cose fatte a Furgo le pinze non le avevo mai revisionate.
Come al solito ho chiesto un pò di consigli tecnici in giro mi sono documentato su manuali recuperati i ricambi rigorosamente ATE e mi sono dedicato a questo lavoretto... 
Pinza dx completamente bloccata, para-polvere cotti e distrutti, questa mi ha fatto tribolare, mentre con la sx il lavoro è stato più semplice, nella revisione ho proceduto cosi:
Smontate pinze e rimossi i para-polvere, pulite e sgrassate, la dx immersa per una notte in coca cola per sbloccarla "consiglio del mio collega Maurizio" molto pratico, poi con aria compressa WD40 e tenacia rimossi i pistoncini, lavato e sgrassato nuovamente con acetone con attenzione alla superfice interna delle pinze e con spazzoline e carta abrasiva al 1000 così da levare sporco ossido che bloccavano il movimento dei pistoni. 
Sostituiti para-oli lubrificato con grasso ATE pistoni e superficie interna delle pinze riposizionati pistoni e posizionati nuovamente i para-polvere nuovi con un ottimo risultato.
Come al solito ringrazio Luca e Maurizio per i consigli tecnici.

ps: GUARDATE IL VIDEO ALLA FINE DELLE FOTO  

Parapolveri e paraoli pinza dx

Parapolveri e paraoli
Interno pinza dx con ossido e sporcizia
Pinza sx
Pistoni puliti lucidati Pronti!!
Pistoncini puliti e lucidati Pronti!!!
Pistoncini lucidati pronti!!!
Pistoncini lucidati Pronti!!!

Pinza dx pronta
Pinza sx pronta
Kit revisione Ate

Risultato finale!!!
Mollette e perni nuovi

video






domenica 22 novembre 2015

Arrosticini!

Un posto che consiglio a tutti è la Piana di Campo Imperatore, località Santo Stefano in Sessannia, posto spettacolare dove fare un break almeno una volta l'anno, paesaggio bellissimo del tipo Lunare cibo spettacolare  e BBQ a base di pecora con tanti tanti arrosticini... 
2 giorni di relax e campeggio con Furgo ed Elena nel mezzo dell'estate Romana così per estraniarci un pò dalla domenica affollatissima di Ostia. 

















Un pò di manutenzione 2.1

Quest'anno di km ne ha macinati Furgo, ad aprile giretto in terra Sarda. con alla fine 1600 km continui senza problemi, alla fine del viaggio però la vecchia marmitta di Furgo si era bucata, così alla fine l'ho sostituita con un paio d'orette di lavoro e un buon risparmio di €uro che non fa mai male!!! il Ricambio mi ha aiutato a sceglierlo il mio amico di vecchia data Luca Surfin'Bird che ha molta più esperienza di me!!! Tra l'altro lo ringrazio perchè di consigli  a lui ne chiedo molti sulla manutenzione di Furgo. Consigliando io a tutti inoltre di visitare il suo Blog molto interessante  http://surfingbirdbug.blogspot.it/  .
Ora Furgo ha di nuovo il suo sound  alla prossima Lucianone.


mercoledì 17 dicembre 2014

Un pò di MANUTENZIONE!!!!

Questa estate, andando a surfare a  Banzai Santa Marinella momenti mi prende un infarto, e si perchè fermo al distributore vedo tutti schizzi d'olio motore sparsi su tutto il portellone posteriore! Pericolo e panico, fortunatamente il mio amico Luca Surfing Bird,  che di motori vw aircooled ci capisce molto, senza offendere nessuno ma secondo nel panorama vw aircooled Italiano è uno dei più preparato, alla fine mi ha dato un occhiata al vano motore e insieme abbiamo capito da dove proveniva tutto quell'olio... Tra l'altro dandomi tutte le dritte e rassicurandomi su come potevo rimediare io stesso alla perdita di olio. 
L'olio proveniva dalla pompa della benzina che si era arcuata al centro, alla fine sono bastate una bachelite pompa nuova guarnizioni e sigillante per piani, bè non solo quello! 
Un oretta abbondante del mio lavoro per asciugare tutto l'olio, sostituire alcune parti e livellare la base della pompa con la carta abrasiva così da riportarla in piano.
Perdita d'olio sistemata, alla fine ho approfittato  sostituendo la batteria con una nuova Bosch da 60 Amp visto che la vecchia iniziava a fare capricci...
Un saluto a tutti da Lucianone stay tuned!!!
La foto forse non rende ma la parte centrale ha quasi un mm di differenza



Stato finale pompa riportata in piano

Regalo utilissimo!!! Lo consiglio a tutti

martedì 11 novembre 2014

Benvenuto Celestino


Ciao a tutti sono mancato sul blog da piu di un anno e mi dispiace molto, ma alcuni impegni non mi hanno permesso di scrivere e di dedicarmi alle mie passioni.

Oggi vi  presento Celestino, l’ultimo arrivato nel mio Garage Vintage.
Celestino è un Piaggio Ciao del 1984, salvato da una cantina buia e nascosto tra un pò cose ma soprattutto sotto 5 cm di polvere. La cantina e Celestino sono di Sergio il collega che ha deciso di regalarmelo vedendomi galvanizzato al ritorno di un soccorso dove avevo incontrato un ragazzo al semaforo Ciao di ultima generazione, sentendomi raccontare del mio “Ciaetto” ipermodificato da “Pischello” giallo taxi e sua volta raccontandomi di questo Ciao che lui aveva e guidava ma poi abbandonato nella sua cantina da più di 15 anni.
Celestino è un Ciao P C7E2T, il colore Azzurro Olimpico conservato e la sigla P sta per Ciao base con la sola puleggia, tutto originale marmitta pedali ancora in essere, unica pecca una sella doppia non originale che lo rende un po “truzzo” ma verrà sostituita presto.
Appena visto ho capito che era sporco ma si trovava in un buono stato, caricato in macchina e iniziata la strada verso Ostia ho deciso di fermarmi ad un autolavaggio per dargli una lavata e una gonfiata alle ruote. Dopo il lavaggio il suo bel Azzurro Olimpico era gia uscito fuori, aveva solo qualche piccola macchietta di ruggine ma di facile ritocco, anche i suoi cerchi a raggi cromati sarebbe bastata una botta di pasta abbrasiva e una lucidata. In garage non ho resistito a provare ad accenderlo fatta un pò di miscela ho capito che qualcosa non andava… Comunque alla fine è bastato pulire il serbatoio dalla vecchia miscela e da un pò di depositi, una pulita al carburatore candela nuova rubinetto nuovo e tubo miscela nuovo e la musica è suonata facile facile!!!!
Vi aggiorno su Celestino che ho un pò di cose burocratiche da fare prima di metterlo in strada, un saluto Lucianone!  





video